Zafferano nelle Dolomiti

zafferano-dolomiti_01ZAFFERANO NELLE DOLOMITI. A CHE PUNTO SIAMO?

Sabato 11 febbraio 2017, ore 17.30, presso la sala riunioni della Biblioteca comunale di Cesiomaggiore (Belluno).

L’incontro ha lo scopo di far conoscere le potenzialità di questa preziosa spezia come risorsa per l’economia montana e per fare il punto sul progetto di creazione di un gruppo di coltivatori dello zafferano nelle Dolomiti. Il progetto “Zafferano nelle Dolomiti” ha come obiettivo di ri-abitare la montagna in modo diverso, stimolando un ritorno al territorio e alle sue forme di sussistenza.

Partecipano:
Davide Torri (presidente dell’associazione bergamasca Gente di Montagna, esperto di azioni di rilancio delle piccole economie locali)
Remo Corona (presidente associazione La Pedemontana e promotore della coltivazione zafferano nelle Dolomiti)
Michele Balen (Sindaco di Cesiomaggiore)

Coordina:
Teddy Soppelsa (portavoce gruppo “Cammina con i Gufi”)

Staff Cammina con i Gufi

Annunci

Foto gallery CCIG 2016

Il Cammina con i Gufi è stato definito “il più bel evento dell’autunno delle Alpi”, copiato da tanti ma sempre unico e inimitabile, capace di rinnovarsi e sorprendere di anno in anno. In questa 12a edizione erano in programma ben 8 giorni di attività con 12 eventi di notte e di giorno (qualcuno è stato cancellato causa il maltempo) e sempre con il fine di camminare insieme, per condividere esperienze e per conoscere luoghi e persone. In questa gallery fotografica i momenti più belli dell’edizione 2016.

Per commentare o leggere i commenti vai QUI


Gallery fotografica (clicca sulle immagini)

1alba-gufi-2016_10
1) L’alba dei Gufi
ccig2016_aldo-leviti_04
2) A. Leviti – A. Bortoluzzi
ccig2016_viaggi-e-assaggi_02
3) Viaggi & Assaggi

 

 

 

 


ccig_2016_erica-boschiero_30
4) Musica in cammino
ccig_2016_68
5) Cammina con i Gufi
ccig2016_asini_32
6) Trek con gli asini

 

 

 

 


ccig2016_nw_xtutti_12
7) A passo veloce
ccig2016_nw_xtutti_15
8) Soranzen per tutti

Effetto Cammina con i Gufi

il “Club amici del camper Il Girasole” (con sede in provincia di Venezia) non ha potuto partecipare al recente Cammina con i Gufi ma ha voluto ugualmente organizzare un weekend a Cesiomaggiore. Sono arrivati oggi con circa 50 equipaggi e oltre 100 persone. Il programma prevede: escursione in valle di Sant’Agapito con le guide dei Gufi, visita al museo di Seravella, cena e castagnata presso le strutture sportive di Pradenich. Il Cammina con i Gufi ancora una volta si dimostra essere una preziosa risorsa per conoscere e promuovere la montagna feltrina.

Con le Montagne nel cuore, aspettiamo i vostri commenti.

Con le “Montagne nel cuore” chiudiamo questa 12a edizione del Cammina con i Gufi, nel senso di Montagne come luogo geografico e fisico che da sempre contraddistingue le nostre escursioni e Montagne come il piccolo borgo che abbiamo raggiunto alla sommità della camminata notturna. Per noi organizzatori è stata un’edizione con tante novità, impegnativa ma anche ricca di nuove esperienze e incontri.
Ora, per tracciare un bilancio finale, come sempre vorremmo conoscere la vostra opinione che potrete esprimere scrivendo qui sotto i vostri commenti (anche di ha partecipato alle numerose attività diurne e non solo alle escursioni notturne).
Grazie. / staff ccig


(foto reportage di Ariondo Schiocchet / ccig 17-09-2016)

Venerdì 16 camminata annullata. Sabato 17 è confermata.

meteo_01Carissimi amici e amiche dei Gufi,
siamo costretti ad annullare la camminata di questa sera (venerdì 16 settembre), le previsioni meteo non ci consentono di azzardare un tentativo. Ci dispiace tantissimo.
Per non disperderci ognuno nelle proprie case vi invitiamo a ripiegare sulle attività diurne di sabato e domenica mattina,  per le quali ci sono ancora posti liberi https://camminagufi.wordpress.com/iscrizioni/diurne/.

Tutte le attività di sabato e domenica al momento sono confermate.

Una caro saluto,
staff Cammina con i Gufi

L’alba dei Gufi al rifugio Le Ere

Avevamo detto: “Dai proviamo a vedere in quanti saremo lì all’alba”. Un appuntamento immaginato per pochi, ma alla fine ci siamo trovati in tanti, tantissimi.
Domenica, un centinaio di camminatori che non disdegnano le levatacce (solo quando ne vale la pena) hanno accolto la nostra proposta di salire all’alba al rifugio Le Ere per assistere al sorgere del sole. Sdraiati sul prato, bagnato da perle di rugiada, abbiamo visto il sole, poco a poco, saliere e incendiare di colori il Pizzocco, il Tre Piere, le Ere, la val Belluna. Cullati da dolci melodie dei Calendara l’alba è parsa ancora più bella e magica, un dono di queste montagne, un privilegio per chi le abita. E poi il momento dell’attesa colazione al rifugio con Geky e Gabriella, mentre il sole andava ad accarezzare le valli più scure e lontane. Infine, la prova estrema, il saluto al sole con lo yoga, accompagnati dai gesti eleganti e armoniosi di Milena. E sopra al rifugio, nel cielo azzurro di settembre, un corvo imperiale a tracciare rotte a noi Gufi sconosciute. Cra, cra, cra…, leggi il programma.

Se hai partecipato all’Alba dei Gufi, lascia qui sotto un tuo commento. Grazie.